Cucinino: perché più piccolo è più costoso

Molto spesso in giro si trovano dei volantini, a una prima occhiata decisamente attraenti, e che pubblicizzano arredi a dei prezzi stracciatissimi. Accade per qualsiasi tipo di arredo, ma esistono dei casi in cui dovresti essere più scettico di altri. Infatti, posso assicurarti che

quel prezzo che leggi sul flyer, a caratteri cubitali, sarà maggiorato da costi aggiuntivi come il trasporto, l’iva, il montaggio, un rilievo misure più accurato effettuato direttamente dall’arredatore a casa tua, e infine, al momento del pagamento, un costo per l’apertura delle pratiche relative a un eventuale finanziamento. Sono tutte spese a cui non si può sfuggire, ma che un volantino invece, riesce a far percepire come inesistenti.

Come dicevo prima, esistono dei casi in cui dovresti essere più scettico di altri quando vedi offerte del genere, e uno dei questi è il cucinino su misura. Per definizione, l’espressione “su misura” vuol dire “non standard” e si sa, che come in ogni ambito, ciò che non è standard è personalizzato, e ciò che è personalizzato, è più costoso. Se pensiamo infatti che un elemento d’arredo standard è realizzato in fabbrica, solitamente in serie, dobbiamo considerare anche che nel momento in cui viene richiesto un fuori serie, saranno necessarie lavorazioni più particolari e capacità più specifiche. Questo non solo si traduce in operai più esperti e specializzati, ma anche in progettisti e arredatori che siano in grado di comprendere al meglio le esigenze del cliente e le potenzialità dello spazio, trasformarle in progetti d’arredo e tradurle in richieste chiare e definite alle aziende produttrici.

E questa specializzazione, questo lavoro dedicato, questo studio nel dettaglio, è una spesa che devi considerare se vuoi avere un prodotto su misura.

Per terminare, voglio farti qualche esempio di casi che noi di Arredare Casa Torino ci troviamo a dover affrontare in ogni progetto che prendiamo in carico, e che ci porta a lavorare col “su misura” in maniera davvero importante. I pilastri in cucina spesso sono un elemento a cui pensili e top devono adattarsi, ma anche contatori del gas e manopole. Anche i boiler in cucina limitano un po’ la disposizione dei pensili, e ugualmente la finestra, le cui ante potrebbero urtare contro i mobili. Infine, gli angoli fuori squadro, che sono angoli minori o maggiori di 90 gradi, sono dei problemi che con le dovute attenzioni si possono risolvere per sviluppare al meglio il progetto dell’intera cucina.

Vieni a trovarci in Corso Corsica 19/f a Torino, valuteremo insieme l’ambiente a tua disposizione, e sicuramente troveremo le soluzioni ideali per qualsiasi siano le sue dimensioni.

Sai che abbiamo riservato a tutti i nostri lettori un progetto gratuito per il cucinino?

Vieni a scoprirlo, CLICCA QUI !

Ciao e #buonarredamento !

Ci trovi in Corso Corsica, 19F - Angolo Corso Giambone 51 - Torino (TO)
Tel. 011/3179595
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di apertura:

Ci trovi in Corso Corsica, 19F - Angolo Corso Giambone 51 - Torino (TO)
Tel. 011/3179595
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di apertura:

  • LUN
    15.00 - 19.30
  • MAR
    9.30 - 12.30
    15.00 - 19.30
  • MER
    9.30 - 12.30
    15.00 - 19.30
  • GIO
    9.30 - 12.30
    15.00 - 19.30
  • VEN
    9.30 - 12.30
    15.00 - 19.30
  • SAB
    9.30 - 12.30
    15.00 - 19.30
  • DOM
    CHIUSO
 icona telefonoTEL. 011 317 9595 LIBRO BIANCO RICEVI IL LIBRO OMAGGIO  

Ca.Sa Design s.n.c. - Corso Corsica 19 F - angolo Corso Giambone 51, Torino | Tel. 011 317 9595 | P.I. 09665490018 | REA TO-1070646 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Privacy e Cookie policy
Design della pagina Arredabook